Alcune proposte escursionistiche

Vacanze in montagna a Scena e dintorni

1. Ai Giardini botanici

 

Seguendo la strada principale di Scena verso sud, poi via Goyen, oppure la strada di St. Georgen passando dalla località “Kampfl Kreuz”, si raggiunge castel Goyen. Passato il castello, si scende al maso Kiendl in Val di Nova sulla strada di Hafling; attraversando poi il ponte, si raggiunge castel Labers. Tra i vigneti si prosegue per St. Valentin, per seguire poi l’itinerario “Waalweg” che porta al castello Trauttmansdorff col bellissimo Giardino Botanico Provinciale, (fermata bus vacanze).
Tempo di cammino ore 1 ¼.

2. Il “Waldweg”

A monte del castello di Schenna si devia a sinistra dalla strada principale per seguire il tracciato che porta lungo i prati fino al castagneto a valle del maso Thurner R, nei pressi di castel Thurn. Da questo punto l’itinerario “Waldweg” scende in serpentine fino alla via Riffian, la quale ci riporta alla piazza di Schenna.
Tempo di cammino ore 1 ½.

3. Scena, San Giorgio, Scena

Passando dal piazzale minigolf si segue la strada per St. Georgen fino alla località “Rodelstein”, dove si devia a sinistra per prendere la scorciatoia per St. Georgen R. L’antica chiesa a pianta rotonda ornata di affreschi, situata in posizione panoramica invita ad una sosta. Proseguendo per circa 500 metri in lieve salita si raggiunge la deviazione a sinistra, qui l’itinerario continua per i prati, passa dal maso Krebis e dal maso Loth, situati in bellissima posizione, per poi riportarci a Schenna.
Tempo di cammino ore 1 ½.

4. Itinerario “Oberer Waalweg”

A monte della scuola e del Cafè Ifinger si devia a destra dalla strada principale. Traversando la via Ifinger si sale alla stazione a valle della funivia Taser che si trova presso l’albergo Pichler R. Qui si segue l’itinerario “Waalweg”, che si inoltra verso sud, passa dalla romantica “Katzenleiter”, continua in piano e passa dal Brunjaunhof R. Con bellissima veduta di Merano l’itinerario traversa a monte di St. Georgen R e scende a Schenna.
Tempo di cammino ore 2.

5. Scena, vicolo Stickler, Mitterplattweg

Presso l’albergo Schennerhof si prende la via Katnauweg, per proseguire sulla via Mitterplattweg che porta alla “Stickle Gasse”, un’antica via di raccordo tra Schenna e Maia Alta. Presso il maso Sonnwend si devia a sinistra per seguire l’itinerario “Waalweg” che porta a castel Planta. Via Hasler ci porta al maso Oberhasler, continuando poi per il cosiddetto “Tschoigassl” e via Mitterplattweg, si passa dalla piscina comunale R per tornare al centro di Schenna.
Tempo di cammino ore 2.

6. Maiser Waalweg

Presso l’albergo Schennerhof si prende via Katnauweg poi via Leiterweg, che passa dal maso Innerleiter e porta al “Maiser Waalweg” a monte del maso Ofenbaur R. Qui l’itinerario continua in piano verso nord, passato il torrente Schnuggenbach, si raggiunge il maso Petauner. A questo punto si segue il “Waalweg” fino alla via Riffian per tornare a Schenna.
Tempo di cammino ore 2.

7. Scena – Maiser Waalweg – Saltusio

Nel centro presso l’Ufficio Turistico si prende la via Rothalerweg che devia in discesa e porta al “Maiser Waalweg”. Questo itinerario ombreggiato continua in piano, passa dalla casa “Waalerhaus” e porta alla stazione a valle della funivia Hirzer a Saltaus R, (ritorno col servizio di corriera).
Tempo di cammino ore 2.

 

8. RASTSTEINWEG

Dalla via Pichler si devia a destra per seguire la via Bergerweg (segnavia 18A), passando dai masi Roath e Funganell si raggiunge il maso Rastlhof R. Per la strada di accesso si passa dai masi Salfner e Salfgut R. In lieve discesa si raggiunge la via Raststeinweg. Questa bella via ombreggiata raccorda con la via Gsteirerweg, lungo la quale si scende a Schenna.
Tempo di cammino ore 2 ½.

9. Da Scena a Tirolo o Riffiano

Nel centro di Schenna, presso l’Ufficio Turistico si segue la via Riffian, una stradina che porta verso nord. Dopo circa 1 km si devia a sinistra, un bel sentiero raccorda col “Maiser Waalweg”, poi prosegue fino alla passerella “Passersteg” sul fiume Passirio. Risalendo oltre il ponte si può raggiungere Tirol oppure Riffian, (ritorno col servizio di corriera).
Tempo di cam. ore 1 ¼ opp. 1 ½.

10. Verdines – Wiesersteinweg – Scena

Partendo dalla chiesa di Verdins l’itinerario “Wiesersteig” porta alla via Hofweg. Seguendo questa strada si passa dal Köstenthalerhof R per raggiungere l’albergo Pichler R. L’itinerario scende lungo la via Pichler fino al bivio per il maso Moareben R, qui si prosegue fino alla via Ifinger che porta a Schenna.
Tempo di cammino ore 1 ½.

 

11. San Giorgio – Jägerrast – Holzner – Verdines

A monte del paesetto di St. Georgen (bus per gli ospiti) inizia il sentiero (segnavia 18), che passa dal maso Tommele e porta al maso Jägerrast R. Ancora salendo, si raggiunge la località “Holzner Säge”, dove si prosegue passeggiando in piano per passare dal maso Holzner R e raggiungere il maso Vallplatz R. Deviando a sinistra si raggiunge la via Hofweg, poi il sentiero “Wiesersteig” che porta a Verdins.
Tempo di cammino ore 2 ¼.

12. Verdines – Waalweg – Waalerhütte – Verdines

Partendo dalla chiesa di Verdins si passa dall’Alpenhof e dal maso Eder per raggiungere l’itinerario “Waalweg”. Questo tracciato bello e ombreggiato conduce verso nord e porta fino al ristoro Waalerhütte R. Nel ritorno si segue prima la stessa via, per poi deviare a destra e, passando dal maso Gruber si scende a Verdins.
Tempo di cammino ore 1 ½.

13. Taser – Schnugger – Zmailer – Scena

Saliti in funivia al Taser, si segue la strada di accesso al maso Schnugger R. Seguendo poi un sentiero nel bosco si raggiunge il maso Zmailer R. In discesa lungo i prati, poi per il bosco, si passa dal maso Rastlhof R per tornare a Schenna.
Tempo di cammino ore 2 ¾.

14. Taser – Egger – Gsteier

Saliti in funivia al Taser R, si segue l’itinerario in quota (segnavia 40). Con bellissima veduta della conca di Merano si raggiungono i masi Greiterer R ed Egger R. La via passa dalla località “Rabenschnabel” e conduce all’albergo Gsteier R. Piuttosto faticosa risulta la discesa lungo la strada o per il vecchio sentiero (segnavia 3), che passa da St. Georgen e porta a Schenna. La stazione intermedia della funivia Ifinger, che si trova a poca distanza a valle dell’albergo, offre la possibilità di scendere in Val di Nova per tornare a Schenna.
Tempo di cammino ore 4.

15. Taser – Rifugio Ivigna

Saliti in funivia al Taser, si segue il sentiero (segnavia 18A) che porta al Rifugio Ifinger R. In breve salita verso est (segnavia 20) si raggiunge il dosso Lenzeben. Qui si scende fino all’itinerario in quota “Taser Höhenweg”, che va seguito fino alla strada forestale che porta al maso Schnugger R. Continuando la discesa verso il maso Holzner R, si torna all’albergo Pichler R, stazione a valle della funivia Taser (bus per gli ospiti).
Tempo di cammino ore 4.

16. Taser – Streitweideralm – Verdines

Saliti in funivia al Taser, si segue l’itinerario in quota (segnavia 40) che passa dalla chiesetta e porta verso nord fino alla malga Streitweideralm R. In discesa si segue la strada forestale (segnavia 19), che passa dal maso Hofer e porta a Verdins.
Tempo di cammino ore 3 ½.

17. Oberkirn – Videgg – Pixner

Saliti in funivia da Verdins ad Oberkirn, si segue la strada (segnavia 20) che porta al piccolo nucleo Videgg. Poco prima dell’abitato si devia a destra (segnavia 1) per scendere al maso Pixner R, proseguendo in discesa per la gola Masulschlucht si torna a Verdins (bus per gli ospiti).
Tempo di cammino ore 3.

18. Oberkirn – Prenn – Untertall

Saliti in funivia da Verdins ad Oberkirn R, si segue un sentiero a monte dell’abitato, che porta al nucleo Prenn R. Il pittoresco paese con la chiesetta invita ad una sosta. Passando dall’albergo Alpenblick R si scende per il sentiero (segnavia 6), prima per i prati, poi per il bosco e si raggiungono i masi di Untertall. L’itinerario passa dal maso Untermeinlechner R, porta alla gola Masulschlucht (segnavia 20) per giungere a Verdins.
Tempo di cammino ore 3.

19. Gruber – Staffelhütte – Oberkirn

Partendo dalla stazione a monte della seggiovia Grube, si sale (segnavia 6) fino a Klammeben. Proseguire in piano (segnavia 40) e poi verso sud al rifugio Stafellhütte, da qui in salita (segnavia 3) verso Oberkirn alla seggiovia di Verdines. Tempo di cammino ore 2 ¼.

20. Gruber – Staffelhütte – Videgg

Partendo dalla stazione a monte della seggiovia Grube, si sale (segnavia 3) fino al ristoro Stafellhütte. Proseguendo (segnavia 40) si scende al nucleo Videgg, qui si segue la strada (segnavia 20) che riporta ad Oberkirn, stazione a monte della funivia da Verdins.
Tempo di cammino ore 2 ½.

21. Hirzerhütte – Gampen – Grube

Saliti con la funivia Hirzer da Saltaus a Klammeben R si segue la comoda mulattiera che porta al vicino rifugio/albergo Hirzerhütte R. In discesa lungo i prati si raggiunge la malga Gompm Alm R, dove si segue il comodo itinerario (segnavia 2) che porta all’albergo Grube R. Qui si può tornare ad Oberkirn R, oppure a Prenn R, stazione intermedia della funivia Hirzer.
Tempo di cammino ore 2 ½.

22. Escursione ai piedi del Cervina

Saliti in funivia a Klammeben e raggiunto il vicino rifugio/albergo Hirzerhütte, si segue il comodo tracciato (segnavia 1-E5) che porta alle malghe Hintereggalm R e Mahdalm R. In breve salita si raggiunge la conca alpestre Rotmoos. Qui si segue l’itinerario (segnavia 2) che riporta alla malga Tallneralm ed a Klammeben. Questo itinerario è bellissimo nel periodo della fioritura dei rododendri, fine giugno – inizio luglio.
Tempo di cammino ore 3.

23. Klammeben – Prenn

Saliti in funivia a Klammebe e raggiunto il rifugio/albergo Hirzerhütte si segue il comodo tracciato (segnavia 1-E5) per le malghe Hintereggalm e Mahdalm R. Qui iniza la discesa (segnavia 2) ai prati Gampen ed alla malga Gompm Alm. Proseguendo per la strada forestale si passa dal maso Hochwies, per giungere a Prenn, stazione intermedia della funivia Hirzer.
Tempo di cammino ore 3.

24. Taser – Forcella Oswaldscharte – Merano 2000

Dalla stazione a monte della funivia Taser R si segue l’itinerario in quota (segnavia 40) che porta alla malga Streitweideralm R. In lunga salita sul sentiero (segnavia 19) si raggiunge la forcella Oswaldscharte, ai piedi del massiccio dell’Ifinger. Per le piste di Merano 2000, passando nei pressi della malga Waidmannalm, si raggiunge la località Piffinger Köpfl, stazione a monte della funivia Ifinger.
Tempo di cammino ore 5.

25. Falzeben – Gsteier – Scena

Raggiunta Falzeben a monte di Hafling, si segue la pista sciistica che porta al rifugio/albergo Zuegghütte. Deviando a sinistra si segue il tracciato (segnavia 41) fino alla radura Ochsenboden. Qui si segue il tracciato (segnavia 3) che scende all’albergo Gsteier, per proseguire poi fino a Schenna, o per scendere con la funivia.
Tempo di cammino ore 3 ½.

26. Rifugio Ivigna – Lenzeben – Cima Lauwand

Saliti in funivia al Taser R, si segue il sentiero (segnavia 18A) che porta al Rifugio Ifinger R. In breve salita verso est (segnavia 20) si raggiunge il dosso Lenzeben. Proseguendo in salita per il dosso si sale alla cima Lauwandspitze, che offre una favolosa veduta panoramica. In discesa si torna a Lenzeben; passando presso una vecchia capanna si raggiunge l’itinerario in quota Taser Höhenweg (segnavia 40) attraverso il maso Egger e Greiterer e si ritorna al Taser.
Tempo di cammino ore 4 ¾.

27. Escursione a cima Ivigna (Ifinger)

Dalla cima dell’Ifinger, la montagna dominante di Schenna, si può ammirare un favoloso circondario panoramico. La più breve via di salita (segnavia 3) inizia alla funivia Ifinger di Merano 2000, passa nei pressi della malga Waidmannalm, sale alla forcella Oswaldscharte a monte della chiesetta di S. Osvaldo. L’itinerario (segnavia 19) passa nei pressi del ristoro Kuhleiten R, segue il costone e, nell’ultimo tratto per roccia attrezzata, porta in cima all’Ifinger. Questa escursione richiede sicuro bel tempo, esperienza di montagna ed assenza di vertigini. In discesa si può variare alla forcella Oswaldscharte, seguendo il sentiero sul versante ovest (segnavia 19), che passa dalla malga Streitweideralm R e porta alla funivia Taser.
Tempo di cammino ore 5.

28. Klammeben – Hirzer – Lago Kratzberger

Il monte Hirzer è la cima principale delle Alpi Sarentine. La via di accesso parte da Klammeben R e porta al rifugio/albergo Hirzerhütte R, dove si segue il Sentiero Europeo E5 per la forcella Hirzerscharte. Qui il sentiero segnato continua fino alla cima Hirzer. Per il ritorno si offre l’itinerario E5 che scende sul versante est della forcella, passa dal romantico laghetto Kratzberger See e porta a Merano 2000, alla funivia Ifinger. Questo giro richiede sicuro bel tempo, esperienza di montagna ed allenamento.
Tempo di cammino ore 6.

29. Itinerario in quota Prenn – Oberkirn – Videgg – Taser – Gsteier

Partendo dalla stazione intermedia della funivia Hirzer oppure da Oberkirn, si segue la strada (segnavia 20) per Videgg R. L’itinerario in quota (segnavia 40) porta al canalone Rötenbach in lieve discesa, oltre il torrente si prosegue traversando a valle nei pressi della malga Streitweideralm R per raggiungere il maso Taser R. Il tracciato (segnavia 40) passa dal maso Greiterer R, dal maso Egger R e continua fino al Gsteier R. In breve discesa si raggiunge la stazione intermedia della funivia Ifinger per scendere in Val di Nova.
Tempo di cammino ore 5 Itinerari attraverso pascoli e rifugi.

30. Segnavia E5 alla malga Pfandleralm

Da Klammeben R si raggiunge il rifugio/albergo Hirzerhütte R e proseguendo per comodo tracciato (segnavia 1-E5) le malghe Hintereggalm R e Mahdalm R. Qui si continua sul sentiero che traversa il dosso del Prantachkogel, per scendere poi nel ripido bosco fino alla malga Pfandleralm R. Passando dal maso Pfandler R e dai masi del nucleo Prantach, si scende a valle fino a S. Martino, (ritorno a Merano e Schenna col servizio di corriera).
Tempo di cammino ore 5.

Chiudi il menu